Convegno nazionale AIIT 2013 “Mobilità nelle aree metropolitane” – Brescia, 21/22 marzo 2013

Di seguito sono disponibili gli atti del Convegno “Mobilità nelle aree metropolitane” tenutosi a Brescia, Aula Magna Dipartimento Economia e Management Università degli Studi di Brescia, il 21 e 22 marzo 2013.

Il Convegno è stato organizzato dall’AIIT Nazionale in collaborazione con l’Università degli Studi di Brescia, Brescia Mobilità s.p.a.,  Metrobrescia s.r.l. ed EGAF s.r.l. e con il patrocinio del Comune di Brescia.

La recente proposta di modifica degli enti locali (il “riordino” delle Province e l’attivazione delle Città metropolitane) e la recente esperienza dell’aver messo in esercizio nuovi sistemi di trasporto, innovativi e non, in diversi contesti, rende di estrema attualità il dibattito in Italia sulle best practice metodologiche di pianificazione della mobilità in queste aree.

Tale pianificazione si rende necessaria soprattutto per il notevole impatto ambientale che la mobilità individuale su gomma produce in ambiente urbano e per gli elevati costi generalizzati che derivano nel soddisfare questa domanda di mobilità, soprattutto in un periodo di scarse risorse economiche. Si deve tener conto che nei comuni con più di centomila abitanti vive (risiede e lavora) più del 50% degli abitanti e si produce la maggior parte della ricchezza, pertanto agire sull’offerta dei sistemi di trasporto significa incidere sulla qualità di vita e sull’efficienza delle nostre aziende produttrici di beni e/o servizi.

L’AIIT pertanto ha ritenuto di dedicare al tema della mobilità nelle aree metropolitane il Convegno Nazionale annuale del 2013 ponendosi come obiettivo quello di evidenziare alcuni elementi di gestione della mobilità nelle aree metropolitane e, soprattutto, di illustrare la recente esperienza di alcune città italiane nell’affrontare questa tematica.

L’AIIT ha scelto come sede del Convegno Brescia in quanto offre ai tecnici del settore la possibilità di vedere l’applicazione di un sistema di trasporto innovativo quale quello della nuova metropolitana automatica  leggera che è stata inaugurata il 2 marzo scorso.

Il Programma del Convegno ha visto11 relazioni di esperti che hanno trattato i temi del Convegno sotto vari aspetti e mettendo a confronto gli indirizzi adottati ed i risultati finora ottenuti in sei città italiane, diverse per dimensione, struttura e collocazione geografica.

1.0 Maternini_introduzione al Convegno

1.1 Busi -Dalla città metropolitana al corridoio metropolitano: Il caso del corridoio padano – Il LiMeS padano

1.2 Cappelli – Metodi di valutazione dei sistemi di trasporto in aree metropolitane

1.3 La Greca Ignaccolo – Metodi di pianificazione della mobilità in aree metropolitane: l’integrazione  trasporti – territorio nell’area catanese. parteI

1.3 La Greca Ignaccolo – Metodi di pianificazione della mobilità in aree metropolitane: l’integrazione  trasporti – territorio nell’area catanese. parteII

2.1 Cascetta – Il progetto della metropolitana di Napoli e della Campania

2.2 Spinedi – Fattori critici economici e sociali nella pianificazione dei trasporti  nelle aree metropolitane: il caso di Bologna

2.3 Pasetto – Infrastrutture stradali in area metropolitana e ricadute sull’ambiente

3.1 Paonessa – L’esperienza dell’Area Metropolitana di Torino

3.2 Corona – La situazione del PTL e l’esperienza nella citta metropolitana di Cagliari

3.3 Fuschiotto – Riorganizzazione dei sistemi/servizi di trasporto esistenti a Roma – L’esempio della rete del trasporto pubblico di superficie

4.1 Riazzola_Righini – Progettazione e gestione dei sistemi di trasporto nelle aeree metropolitane. L’esperienza della Città metropolitana di Milano

4.2 Prignacchi – Rete integrata metropolitana dei trasporti – Relazione tecnica illustrativa di presentazione dei piani di sviluppo della rete di mobilità pubblica interurbana di Brescia

 

ELENCO SOCI   |   SEZIONI E DISTRETTI   |   COPYRIGHT   |   CREDITS

¤